Formazione generale lavoratori

La formazione generale lavoratori è un attestato fondamentale per i dipendenti, che deve essere organizzato dal datore di lavoro per essere totalmente in regola con quanto previsto dalla legge. Lo scopo del corso è quello di fornire molte informazioni utili in fatto di sicurezza e prevenzione, così da creare un ambiente di lavoro il più possibile sicuro per tutti. Di seguito trovate tutte le informazioni utili su questo obbligo.

Formazione generale lavoratori: chi deve frequentare i corsi

Per quanto riguarda la normativa di riferimento vi consigliamo di consultare il Decreto Legislativo 81/2008, nello specifico all’articolo 37. In alternativa potete rivolgervi a degli esperti in materia di Diritto del Lavoro.

In primis chi è che deve frequentare questi corsi e ottenere l’attestato? L’obbligo coinvolge i lavoratori che sono stati assunti da poco, e deve essere soddisfatto entro 60 giorni dall’assunzione. Oltre a loro anche gli eventuali lavoratori che in precedenza non abbiano ricevuto questo genere di formazione, o che la abbiano ricevuta solamente in parte.

Perché il corso deve essere frequentato nel primo periodo dopo l’assunzione? Perché è importante lavorare in un ambiente dove tutti siano consapevoli degli eventuali rischi per la propria e la altrui salute. In questo modo è possibile diminuire fortemente tutti i fattori di rischio generali.

Il corso dura in realtà piuttosto poco: sono solamente quattro ore, e per ottenerlo ci si può affidare ad aziende terze che forniscano questi servizi. Sono molte le imprese in Italia che si occupano di formazione dei lavoratori, e sono presenti su tutto il territorio nazionale. Al termine del corso viene rilasciato un attestato, ma solo se si supera un piccolo test teorico. Il corso non va ripetuto periodicamente, per cui una volta ottenuto non c’è bisogno di rinnovare l’attestato.

Altri attestati

La formazione generale dei lavoratori ha come obiettivo quello di fornire delle competenze di base in fatto di sicurezza, versatili e adattabili in ogni contesto lavorativo. Dopodiché è importante far frequentare ai propri dipendenti dei corsi specifici, dedicati al tipo di mansione che si svolge. A seconda del tipo di lavoro i rischi e i pericoli possono essere molto differenti. Per questo si parla di Formazione Specifica, che risponde ad altre esigenze ed a altre regole.

Ogni azienda viene classificata in base al suo fattore di rischio per la salute. Avremo così aziende a basso, medio e alto rischio, con corsi di durata variabile. Per le aziende a basso rischio bastano 4 ore, mentre per quelle a medio e alto rischio servono rispettivamente 8 e 12 ore.

Anche in questo caso, al termine del corso, bisogna svolgere dei test teorici, dopo i quali si riceverà un attestato. Tale attestato non vale in eterno, e deve essere aggiornato ogni cinque anni. Ciò significa che sarà necessario ripetere il corso, e far ottenere di nuovo l’attestato ai nostri dipendenti.

Sono obbligate a sostenere il corso le stesse categorie della formazione generale dei lavoratori, quindi i neoassunti entro 60 giorni e tutti coloro che non hanno ricevuto questo tipo di formazione in precedenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *