Animali con la z

Ogni volta che ci chiedono il nome di animali con la z ci ritroviamo a dire zebra, senza sapere cos’altro rispondere. In realtà esistono altre creature del mondo animale che iniziano con questa lettera, e che possiamo quindi usare in tutti quei giochi basati sulle parole. Continua a leggere per scoprire dei nomi di animali perfetti per fare un buon punteggio a Nomi, Cose e Città.

Animali con la z: la zebra e non solo

Tutti conosciamo le zebre. Si tratta di mammiferi della famiglia degli equidi, caratteristica che avvicina le zebre ai cavalli. Sono quadrupedi erbivori, e sono facili da riconoscere per il loro manto striato. Le zebre si muovono nella savana, solitamente in branchi molto numerosi. Proprio il grande numero è la principale difesa contro i grandi predatori, come ad esempio i leoni. Come animale è molto noto anche perché è apparso piuttosto spesso in opere di vario genere, dai cartoni animati ai film, senza dimenticare numerosi documentari sulla zebra e il suo habitat.

Un altro animale con la z molto famoso è sicuramente la zanzara, un insetto particolarmente fastidioso e che può nascondere delle insidie da non sottovalutare. La zanzara si presenta nei climi caldi e umidi, ed è caratteristica delle zone paludose. Si attacca alla pelle degli esseri umani per succhiare il sangue, generando al tempo stesso un forte prurito. Proprio il suo contatto con il sangue rende la zanzara un pericoloso vettore di trasmissione per molte malattie, come ad esempio la malaria.

Proprio per questo, in caso di prurito anomalo o di infezione in corso, è meglio contattare subito il medico. Fortunatamente oggi sono presenti molti sistemi per tenere lontane le zanzare, ma suggeriamo di installare delle zanzariere sulle finestre della vostra abitazione, così da tenerle il più possibile lontane durante la stagione estiva.

Altre opzioni

La zecca è ancora più fastidiosa della zanzara, e decisamente più pericolosa, soprattutto per gli animali domestici. Questo parassita si attacca alla cute del cane, ma anche del gatto, per succhiare via il sangue. Per questo motivo, oltre che dare un forte prurito, la zecca può anche trasmettere eventuali patologie. Il nostro consiglio è quello di fare molta attenzione, utilizzando degli antiparassitari sui vostri animali domestici, così da proteggerli al meglio.

A proposito di parassiti: conoscete lo zigena? Si tratta di un parassita innocuo per gli esseri umani, ma pericoloso per chi produce vino. Si attacca alla vite, succhiandone via la linfa direttamente dalle foglie, finendo così per danneggiare la salute della pianta. Oggi i produttori di vino sono molto attenti, e cercano di prendere tutte le precauzioni affinché la minaccia resti ben lontana.

Pochi conoscono lo zigolo, un piccolo uccello tipico delle latitudini più elevate. Possiamo trovarlo in Lapponia, e nonostante le piccole dimensioni è piuttosto forte e resistente, grazie alla sua struttura molto robusta, da non confondere con i passeri che possiamo trovare in Italia. Ciò gli permette di sopravvivere anche alle basse temperature tipiche di luoghi nei pressi del Circolo Polare Artico.

Non mancano altri mammiferi, come lo zibetto, un felino tipico dell’Africa, e lo zibellino, una sorta di lontra presente in Russia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *