Animali con la M

Sapete che ci sono molti animali con la M? A volte si pensa solamente a nomi come mucca o maiale, ma in realtà esistono davvero tanti animali il cui nome inizia con questa lettera dell’alfabeto. Nei prossimi paragrafi trovate una selezione molto corposa.

Animali con la M: i più noti

Iniziamo da due animali che di solito vivono nelle nostre fattorie: la mucca e il maiale. La mucca in realtà non è una specie a sé stante, ma è il nome che viene dato alla femmina dell’animale che scientificamente viene definito “bos taurus”. Il maschio viene chiamato toro, se ha ancora gli organi genitali intatti, e bue, se viene castrato. Spesso è possibile notare una certa confusione tra questi termini. La mucca viene chiamata anche vacca, seppur si utilizzi molto meno come definizione. Ciò dipende da dei connotati particolarmente dispregiativi che il termine vacca ha ricevuto nel tempo.

Il maiale è il più famoso dei suini, e viene allevato soprattutto per ottenere la sua carne. Ne esistono diverse specie, ed è strettamente imparentato, dal punto di vista genetico, con il cinghiale. La femmina del maiale viene chiamata scrofa. Una curiosità: il termine maiale deriva dal latino. Anticamente l’animale veniva offerto in sacrificio a Maia, la dea considerata dai romani la madre di Mercurio. Per questo l’animale veniva definito anche majalem.

Infine tra i più famosi animali che iniziano con la M troviamo anche il macaco, una scimmia presente in buona parte dell’Asia. Sotto questo termine è possibile annoverare diverse specie e sottospecie, ma in generale la loro struttura fisica non cambia in maniera così radicale. Si tratta di solito di scimmie piuttosto minute, che non arrivano neanche al metro di altezza, e con un peso inferiore ai 20 kg.

Altre specie

Esistono diverse altre specie di animali il cui nome inizia con la lettera M. Vi segnaliamo due uccelli, il merlo e il martin pescatore.

Il martin pescatore è un uccello tendenzialmente piuttosto piccolo, poco più grande di un passero. Nonostante ciò ha una forte attitudine verso la cattura di pesci e anche di insetti. Come ci riesce? Come animale è molto agile e veloce, e riesce a puntare direttamente la preda colpendola all’improvviso. In più ha un becco molto lungo, con cui agguanta la preda per poi mangiarla.

Il merlo è un uccello di taglia media, anche se appartiene alla famiglia dei passeriformi. Di colore completamente nero, è onnivoro, e si ciba quindi sia di piante che di insetti e altre piccole creature. Si tratta inoltre di un uccello migratore, che si sposta a seconda del periodo dell’anno e della temperatura.

Nel mondo degli insetti troviamo invece la mantide religiosa, un insetto tra i più famosi. Viene definita religiosa perché le sue zampe anteriori hanno la forma di due piccole falci, e quando le unisce sembra che stia pregando. Durante la riproduzione la femmina taglia la testa al maschio, portandolo così alla morte. Ha un collo mobile, un dettaglio piuttosto raro tra gli insetti, che gli permette di girare la testa senza ruotare il corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.